Cina, il gaming é in aumento in seguito al coronavirus

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Il gioco in Cina è in aumento poiché le persone rimangono per lo più al chiuso per proteggersi dall’epidemia di coronavirus.

Quest’anno, a seguito dell’epidemia di coronavirus, le autorità hanno deciso di prolungare la vacanza, dovuta al capodanno lunare, di quasi tre settimane in molti luoghi.

Il coronavirus, apparso per la prima volta a Wuhan, in Cina a dicembre, è una malattia respiratoria potenzialmente fatale che ha infettato oltre 65.000 persone in tutto il mondo e ne ha uccise più di 1.500.

Il gioco mobile di Tencent, Honor of Kings, ha raggiunto un nuovo record assoluto tra gli utenti medi giornalieri durante la settimana del 30 gennaio, secondo Niko Partners, una società di ricerca che si concentra sul settore dei giochi in Asia.

Le parole scritte da Niko in un rapporto:

Attribuiamo la maggior parte dell’aumento all’impatto dell’epidemia di coronavirus che ha portato un maggior numero di giocatori a stare a casa invece di viaggiare o socializzare fuori casa, lasciando più tempo per giocare.

Mentre il coronavirus ha causato la cancellazione dei tornei di eSport in tutta la Cina, i download totali di giochi sull’App Store di Apple sono aumentati del 27,5% su base annua e le entrate sono aumentate del 12,1%, secondo la società di ricerche di mercato Sensor Tower.

Sulla piattaforma di streaming cinese, Douyu, giochi come Honor of Kings, Playerunknown’s Battlegrounds e League of Legends sono due volte più popolari di quanto lo fossero stati durante il Capodanno lunare del 2019.

La sede centrale di Douyu si trova a Wuhan, l’epicentro dell’epidemia, e il prezzo delle azioni dell’azienda è sceso alla fine di gennaio, quando ha annunciato che potrebbe avere problemi con il personale.

I giocatori in Cina si rivolgono anche ai videogiochi per far passare il tempo in quanto le principali città sono bloccate e molti dipendenti lavorano da casa. Alle persone è permesso uscire, ma le autorità raccomandano di indossare maschere e occhiali protettivi.

Penso che i videogiochi possano essere una buona distrazione e aiutano a mantenere la propria salute mentale. Mi dà più tranquillità e mi impedisce di guardare troppe notizie, vere o false sul coronavirus.

ha detto Clement Wen, 32 anni, meccanico di Foshan, nel Guangdong.

Wen ha affermato che recentemente ha giocato più del solito ai videogiochi, e che ha usato WeChat per comunicare con i suoi amici mentre era a casa:

Dato che siamo a casa tutti i giorni, gli argomenti di cui conversare sono piuttosto limitati. Ma se stiamo giocando insieme, sembra che ci sia altro di cui parlare. È un modo migliore per rimanere in contatto.